Certificazione energetica



La certificazione energetica degli edifici è sicuramente lo strumento più efficace per orientare il mercato immobiliare, e l'intero settore edilizio, verso un miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici.

La targa energetica, attraverso indicatori di prestazione comprensibili anche da parte del grande pubblico, orienterà sempre di più le scelte verso edifici che consumeranno meno energia e, aspetto non trascurabile, ridurranno l'impatto ambientale.

Grazie alla certificazione energetica le qualità energetiche degli edifici, nuovi ma anche esistenti, non saranno più una caratteristica nascosta ma diventeranno un valore aggiunto importante.

 

RISPARMIO ENERGETICO

Le nostre costruzioni rappresentano una nuova cultura edile per l'abitazione moderna che unisce la sostenibilità ambientale con la drastica riduzione dei costi energetici fino all'80% (rispetto alla media delle case oggi esistenti sul mercato).



Le case con un consumo al di sotto dei 5 m³gas/m²anno vengono classificate in classe B, mentre al di sotto dei 3 m³gas/m²anno vengono classificate in classe A

OBIETTIVI

  • Fornire degli indicatori di prestazione energetica che consentano di comparare le prestazioni energetiche degli edifici in condizioni standard
  • Garantire maggior trasparenza nel mercato immobiliare orientando le scelte
  • Diventare uno strumento per orientare strategie di incentivazione dell'efficienza energetica
  • Creare i presupposti oggettivi per un miglioramento continuo della qualità energetica degli edifici: qualità energetica = maggior valore. La certificazione come strumento per gestire il Processo della Qualità Energetica

 

CERTIFICAZIONE ENERGETICA

Il certificato energetico informa in modo comprensibile riguardo al fabbisogno termico dell'edificio. Esso contiene due sezioni di classificazione energetica: nella prima viene riportata la classe di isolamento termico e nella seconda la qualità degli impianti tecnologici. Attraverso l'utilizzo di una tabella policromatica (fig. 1.1) possono essere facilmente riconosciute le varie classi di fabbisogno termico (verde per un basso fabbisogno/rosso per un alto fabbisogno) e quindi sapere quanta energia consuma un' edificio.

Il fabbisogno energetico viene calcolato in base alla documentazione energetica inoltrata in fase di progetto e con l'ausilio di un metodo di calcolo uniformato.

Così facendo è possibile calcolare già in fase progettuale il fabbisogno energetico dell'edificio e confrontare tra loro il consumo di differenti edifici.


MATERIALI CERTIFICATI

Tutti i materiali utilizzati sono certificati: particolare cura è stata prestata all'eliminazione delle emissioni nocive dovute a solventi, colle e vernici.

Per questo motivo viene fatta una laccatura ad acqua di porte interne e serramenti esterni.

Viene rilasciata la:

  • Certificazione bio-compatibilità pavimenti in legno
  • Certificazione bio-compatibilità e energetico dei serramenti
  • Certificazione serramenti basso emissivi
  • Certificazioni pareti interne e esterne (isolamenti termici e acustici e biocompatibilità)
  • Certificazione portoncini blindati
  • Norme per un miglior utilizzo dell'appartamento
  • Norme per riduzione consumi dell'appartamento

 


Dicono di noi

CLAUDIA (Albignasego) "Nell'inverno 2010-2011 il riscaldamento non si è mai acceso, avevo sempre almeno 21° in casa, ho speso solo 67€ di gas per la produzione dell'acqua sanitaria"

CHIARA (Casalserugo) "Non ci credevo proprio che per riscaldare una villetta bastassero 400€ all'anno e che durante il periodo estivo la differenza di temperatura tra interno ed esterno potesse essere di 8°"

NEWSLETTER

:

:

You are here Certificazioni